Bitcoin respinto a $12.500, cosa dobbiamo aspettarci adesso?

Bitcoin respinto a $12.500, cosa dobbiamo aspettarci adesso?

Cristian Palusci  | 19.08.2020 12:58

BTC/USD daily

Il Bitcoin (BitfinexUSD) non è rimasto a lungo sopra i $ 12.000. Mentre la maggior parte dei retailer aveva già dato per scontata la rottura tecnica del livello (senza aspettare almeno una chiusura settimanale) ieri, all'inizio della sessione americana, la criptovaluta principale è passata da 12.200 a 11.800 dollari.

Il ribasso è stato rapidamente riassorbito e il Bitcoin ha cercato nuovamente un punto d'appoggio sopra i 12.000, ma senza successo. Per oltre 6 ore il prezzo è stato scambiato nell'intervallo 12050-11920, per poi subire una nuova spinta ribassista fino alla soglia degli $ 11.600, dove sono intervenuti nuovamente i compratori a sostenere le quotazioni. 

Capitalizzazione di mercato in leggero calo a $ 373 miliardi e indice di btc dominance al 59%. 

Sui mercati azionari tutto procede per il meglio: S&P 500 e Nasdaq hanno aggiornato i massimi storici, Apple (NASDAQ:AAPL) e Amazon (NASDAQ:AMZN) continuano a macinare profitti e l'oro ha recuperato i 2000 dollari dopo il pullback della scorsa settimana. 

Il settore immobiliare negli Stati Uniti ha raggiunto i livelli pre-crisi. La paura del virus si sta attenuando e i consumi iniziano a crescere, il che significa che molto presto lo scenario che abbiamo più volte ipotizzato porterà all'inevitabile aumento dell'inflazione. 

Il dollaro continua a palesare estrema debolezza, con il dollar index sceso al minimo di 28 mesi. Questi sono chiaramente i risultati delle politiche della Fed che continua a inondare di liquidità l'economia in quarantena.
USD index


Sul fronte delle criptovalute, abbiamo visto come il Bitcoin non sia riuscito a mantenere un punto d'appoggio sopra i $ 12.000, andando così a testare i livelli di supporto. 
 
Al momento la criptovaluta principale è tornata nel precedente trading range $11.200-11.800 e a questo punto è molto importante valutare la price action sul livello di reazione a $11.500 per avere un quadro più chiaro. 

Una tenuta degli 11.500 dollari favorirebbe un ritorno sopra $12.000 già nel corso della settimana, mentre un retest dell'area sottostante verso il pivot point in zona 10800/11000 dollari muterebbe lo scenario di breve. 

L'open interest sui bitcoin futures ha aggiornato i suoi massimi a $ 5,8 miliardi. Il massimo precedente era stato raggiunto il 4 agosto, durante il primo test dei 12K che ha poi condotto alla correzione fino agli 11200 dollari. 
 
Un'ulteriore conferma del minimo a $ 11200 ci darebbe una buona base per la successiva leg up che questa volta punti alla rottura tecnica della resistenza in area 12.000/12.200 dollari. 
 
Tuttavia se i minimi locali non violeranno gli $11.500, il ritorno sopra i 12.000 dollari sarà rapido e duraturo.

Cristian Palusci

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
GIULIO Rocchi
GIULIO Rocchi

tranq arriverà sopra 20000  ... (Leggi altro)

19.08.2020 16:49 GMT· 6 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.

';