E' il giorno dei NFP ma le notizie da seguire potrebbero essere altre

E' il giorno dei NFP ma le notizie da seguire potrebbero essere altre

Ivan Gaddari  | 10.01.2020 12:44

Con i mercati che sembrano aver assorbito l'urto delle tensioni USA-Iran (nonostante la potenziale ricaduta qualora si appurasse realmente che il volo dell'Ukrainian Airlines è stato abbattuto da un missile iraniano), i trader stanno iniziando a guardare ad altre notizie. All'ordine del giorno abbiamo ovviamente il rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti, ma in ballo abbiamo anche la firma dell'accordo commerciale in “fase uno” tra USA e Cina.

La data dovrebbe essere quella del 15 gennaio (anche se nelle ultime ore sono trapelate notizie riguardanti un possibile ritardo). Non solo, il Presidente Trump ha dichiarato che verranno avviate le trattative per la fase 2 dello stesso accordo.

In questo momento abbiamo un consolidamento nelle principali coppie del Forex, consolidamento dovuto ovviamente all'attesa per il rapporto sull'occupazione ed anche a causa di rendimenti obbligazionari che si stanno stabilizzando. Il picco degli ultimi giorni ha consentito al biglietto verde di riprendere un po' di fiato, evidenziamo in particolare l'andamento del cambio.

Dollaro/yen apparso particolarmente correlato al rendimento del decennale americano. L'ottimismo delle ultime ore ha avuto evidenti ripercussioni anche sull'azionario, difatti ancora una volta Wall Street ha aggiornato il massimo assoluto. Osservando con attenzione le varie classi di asset verrebbe da pensare che l'occupazione odierna non abbia abbastanza carburante per scuotere il mercato come accadeva un tempo.

Sul fronte materie prime si registra un lieve deprezzamento dell'oro e del petrolio greggio, ma nel contesto della recente volatilità questi mercati sembrano essere molto più stabili rispetto all'inizio di settimana.

Il calendario economico odierno è dominato dal rapporto sulla situazione occupazionale degli Stati Uniti. Si prevede che il numero di nuove buste paga non agricole passerà a 164.000 unità (rispetto a 266.000 di novembre). I salari orari medi dovrebbero crescere del + 0,3% su base mensile, il che porterebbe la crescita annuale al + 3,1% (+ 3,1% a novembre). Anche la disoccupazione dovrebbe rimanere invariata al 3,5% (3,5% a novembre).

Infine attenzione perché alla stessa ora verranno rilasciati anche gli stessi dati del Canada, quindi il cambio USD/CAD potrebbe rientrare in momenti di forte volatilità.

Ivan Gaddari

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’applicazione

Maggiori approfondimenti sui mercati, più allerte, ulteriori modi per personalizzare gli asset delle watchlist solo nell’applicazione

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.