ENI: il ritorno di forza del petrolio porterà a inversione trend?

ENI: il ritorno di forza del petrolio porterà a inversione trend?

Investire.biz  | 15.01.2021 12:51

Contenuto sponsorizzato offerto da Société Générale (PA:SOGN)

Tra i settori che sono riusciti a performare in modo significativo, a partire da novembre 2020 degno di nota è quello energetico. Il 2020 è stato in generale un anno estremamente negativo per il comparto, colpito dalla crisi causata dal Covid-19 ma anche dal processo di transizione energetica che sta prendendo piede in tutte le parti del Mondo. Con riferimento al primo punto si deve ricordare come i titoli energetici siano legati a doppio filo con il prezzo del petrolio, che nella prima metà dell’anno ha subito una decisa flessione arrivando addirittura a quotare in territorio negativo. La motivazione è da ricercarsi in un duplice shock: la domanda era infatti penalizzata dallo stop allo spostamento di merci e persone causato dal lockdown, mentre l’offerta aveva registrato un eccesso con i punti di stoccaggio pieni.

La situazione è migliorata quando l’OPEC+ ha messo a punto nuovi tagli alla produzione e, più tardi, con l’arrivo dei vaccini anti-Covid che hanno fatto sperare ad un ritorno alla normalità in tempi brevi. Nelle scorse settimane poi, l’Arabia Saudita ha dichiarato di essere pronta a tagliare nuovamente l’offerta di un milione di barili al giorno, spingendo ancor più verso l’alto i prezzi dell’oro nero che ora sono riusciti a riassorbire la quasi totalità dei cali avvenuti tra fine febbraio e inizio marzo 2020. Guardando al nostro Paese, una società che ha beneficiato di questa congiuntura è stata ENI (MI:ENI). Dai minimi di ottobre a 5,726 euro, il titolo è riuscito a rialzare la testa in maniera decisa riuscendo ad archiviare una performance del 58,84%. La società inoltre è impegnata nella transizione energetica e alcuni dei suoi progetti potrebbero venir finanziati dal Recovery Plan.

Azioni ENI: l’analisi tecnica

Osservando le azioni ENI da un punto di vista grafico le quotazioni hanno fornito diversi segnali positivi dopo il riassorbimento avvenuto a ridosso del supporto orizzontale a 6,26 euro, espresso dai minimi del 16 marzo 2020. Dopo essere riusciti a violare la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 giugno e 22 luglio 2020, i prezzi hanno rotto l’ostacolo orizzontale a 7,90 euro per poi iniziare una fase laterale. Le quotazioni hanno poi festeggiato l’arrivo del nuovo anno effettuando il fondamentale breakout della trendline disegnata con i massimi del 2 aprile e 8 giugno 2020. Questa resistenza aveva costituito il principale baluardo del fronte ribassista e una sua violazione unita a quella del livello dinamico che unisce i massimi del 25 novembre e 9 dicembre 2020 potrebbe fornire la combinazione vincente per un nuovo allungo degli acquirenti. Se ciò dovesse accadere incrementerebbero le opportunità di assistere a un’inversione della tendenza in atto con obiettivo principale a 12,664 euro, dove verrebbe chiuso il gap down aperto dal 24 febbraio 2020. Viceversa si avrebbero segnali negativi nell’eventualità di una discesa al di sotto degli 8,65 euro prima e degli 8,12 euro poi.

Eni

Investire su ENI con i Certificati TOP Bonus

La ripresa del petrolio e i segnali tecnici positivi potrebbero costituire una combinazione interessante per guardare al Certificato Recovery TOP Bonus di Société Générale su ENI. Il prodotto ha ISIN LU2088860882 ed è quotato dal 4 dicembre 2020 sul mercato SeDeX di Borsa Italiana ad un prezzo di emissione, pari al Valore Nominale, di 92,593 euro. Con questo Certificato gli investitori possono puntare a ricevere un rimborso a scadenza di 100 euro se alla data di valutazione finale fissata per il prossimo 18 giugno (tra circa 6 mesi) il prezzo delle azioni del Cane a sei zampe si attesteranno ad un valore superiore a quello della Barriera posta a 7,327 euro, l’85% dello Strike Iniziale a 8,62 euro. Al momento della scrittura il Certificate quota ad un prezzo ask di 96,25 euro, con le quotazioni di ENI che si trovano al 19,45% di distanza dalla Barriera. Attualmente il rendimento potenziale a scadenza è pari al 3,84% lordo: un ribasso dei corsi del sottostante permetterebbe di aumentare il possibile upside del certificato. Lo scenario negativo si basa sulla possibilità che alla data di valutazione finale i prezzi di ENI quotino ad un prezzo pari o inferiore di 7,327 euro: il Certificato inizierà a replicare la performance negativa del sottostante calcolata rispetto allo Strike e moltiplicata per il Valore Nominale. Questo causerà una perdita sul capitale investito.

KID ISIN LU2088860882

PAGINA PRODOTTO

https://prodotti.societegenerale.it/product-detail?isin=LU2088860882

“Il presente articolo non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all’investimento e, pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore. Société Générale (PA:SOGN) svolge il ruolo di partner economico per la redazione del presente articolo per cui Investing.com, direttamente o tramite collaborati terzi, si impegna a selezionare in completa autonomia uno o più prodotti facenti parte della gamma di prodotti di Société Générale legati al sottostante di volta in volta oggetto dell’analisi contenuta nel presente articolo. Societe Generale non assume alcuna responsabilità per i contenuti del presente articolo e per l'eventuale utilizzo che il lettore potrà fare di tali contenuti. L’ultima versione del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) e la documentazione d’offerta del prodotto descritto nel presente articolo potranno essere visualizzati e scaricati rispettivamente dal sito http://kid.sgmarkets.com http:/prospectus.socgen.com, e sono altresì disponibili sul sito http://www.prodotti.societegenerale.it nonché disponibili gratuitamente su richiesta presso Société Générale (PA:SOGN), via Olona 2 Milano”.

Investire.biz

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Antonio Bianchi
Antonio Bianchi

Sono d'accordo. Se il titolo sale, bene; in caso contrario potrebbe scendere o, in alternativa, potrebbe entrare in una fase laterale. Più chiaro di così...  ... (Leggi altro)

17.01.2021 16:23 GMT· 1 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.