Eni, Intesa, Fiat, Telecom, Unicredit, chi rischia di più?

Eni, Intesa, Fiat, Telecom, Unicredit, chi rischia di più?

Renato Decarolis  | 22.05.2020 13:57

Sono cinque titoli che hanno avuto una performance peggiore rispetto all’indice italiano FTSE MIB da inizio anno.

Piazza Affari, mentre scrivo questa analisi, viaggia dal primo gennaio 2020 con un -27% contro un rendimento di Intesa Sanpaolo (MI:ISP) -39%, ENI (MI:ENI) -41%, Telecom Italia (MI:TLIT) -43%, Fiat (MI:FCHA) -44% e UniCredit (MI:CRDI) -50%.

Da un punto di vista grafico giornaliero Heikin-Ashi, chi è messo peggio è senza dubbio TELECOM ITALIA, perché viene da un trend ribassista partito con la candela rossa Heikin-Ashi dello scorso 19 maggio ed è oramai dentro il supporto a 0.3063, da dove aveva tentato una risalita con la candela verde del 18 marzo.

Se non si attenuano le vendite e se si va oltre quel supporto che è stato in grado di frenare il panico coronavirus, le cose si mettono veramente male!

Chi rischia grosso è anche UNICREDIT, dove oggi si rivede una candela verde Heikin-Ashi sul recente supporto 6.249, dove però non si è vista una pronta reazione.

Vediamo se andrà meglio con la verde in corso, perché guardando il grafico, si ha la netta sensazione che il titolo sia sull’orlo di un precipizio.

INTESA è messa leggermente meglio rispetto a UNICREDIT, perché ci sono eventuali nuovi paracaduti in caso di cedimento del supporto a 1.3378, da dove è partito un tentativo di rimbalzo.

La situazione di FIAT è neutrale, potrebbe tornare al rialzo con una candela verde Heikin-Ashi o al ribasso con chiusura daily Heikin-Ashi sotto 7.027.

ENI ha confermato ieri una candela rossa Heikin-Ashi sulla parte alta di un trading range in cui si trova da metà aprile.

Nei giorni scorsi ha reagito dal supporto a 7.672, ma non è detto che la storia possa ripetersi in futuro, il semaforo è adesso a favore di chi ha una view ribassista.

L’analisi completa con ulteriori mie considerazioni nel video in basso.

Eni, Intesa, Fiat, Telecom, Unicredit, chi rischia di più?

Renato Decarolis

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Good Luck
Good Luck

Renato Decarolis vorrei sapere da lei se conosce il valore attuale dei titoli  Eni, Intesa, Fiat, Telecom, Unicredit, grazie ...  ... (Leggi altro)

24.05.2020 13:44 GMT· 3 · Rispondi
Alessandro Fasolo
Alessandro Fasolo

Unicredit rischia solo se cambia il governo ma nemmeno tanto perché hanno imparato a gli aumenti di capitale   ... (Leggi altro)

23.05.2020 14:46 GMT· 1 · Rispondi
Raff Milo
Raff Milo

I trader professionisti sono come gli oracoli del gioco del lottoSe uno è cosi bravo si tiene i segreti guadagna e si va a godere la vita.....altro che trading room  ... (Leggi altro)

23.05.2020 09:35 GMT· 3 · Rispondi
Matteo Trefoloni
Matteo Trefoloni

Unicredit potrebbe aver fatto una falsa rottura del supporto in area 6.40 con la candela daily che ha toccato area 6 euro. La successiva candela daily è stata di compressione di volatilità per poi ripartire al rialzo e recuperare il supporto è successivo ritest a 6.40. A mio avviso nel breve ci sarà uno spunto rialzista, con superamento dei 6.80 verso i 7.50 e da li ritraccerà   ... (Leggi altro)

22.05.2020 20:55 GMT· 3 · Rispondi
Moreno Falco
Moreno Falco

Ottima analisi grazie!! Credo che Eni sia ancora interessante nel lungo periodo. Oggi vale poco piu della liquidità netta, immobili impianti e magazzino svalutato, certo il recupero sarà travagliato.  ... (Leggi altro)

22.05.2020 19:42 GMT· 2 · Rispondi
GIULIO Rocchi
GIULIO Rocchi

credevo che con la riapertura delle attività e la ripartenza dell economia la borsa riprendesse alla grande....ma.... c e qualcosa che non va  ... (Leggi altro)

22.05.2020 17:14 GMT· 3 · Rispondi
Cozzamara Johnny
Cozzamara Johnny

Bellissima analsi. Grazie.  ... (Leggi altro)

22.05.2020 12:29 GMT· 1 · Rispondi
Fior
Fior

Eni con la crisi petrolifera, e con l'avvento delle soluzioni Green forse è  quella che rischia di più. I bancari hanno sempre avuto i loro cicli (mal di pancia) basterà sempre la solita iniezione di fiducia (liquidita) che staranno già meglio. Che dire di Telecom...con le linee virtuali son cavoli amari..  ... (Leggi altro)

22.05.2020 12:23 GMT· 2 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’applicazione

Maggiori approfondimenti sui mercati, più allerte, ulteriori modi per personalizzare gli asset delle watchlist solo nell’applicazione

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.