Il selloff estremo del Bitcoin indica altri ribassi in arrivo

Il selloff estremo del Bitcoin indica altri ribassi in arrivo

Pinchas Cohen/Investing.com  | 25.09.2019 16:29

Il forte tonfo del Bitcoin di ieri potrebbe indicare che la principale valuta digitale per capitalizzazione di mercato potrebbe scendere ancora di più. La cosiddetta long squeeze (quando cioè le posizioni long a leva vengono colpite da richieste di margini) ha posto il Bitcoin sulla strada diretta ai 6.000 dollari.

Stiamo monitorando lo sviluppo del pattern del Bitcoin da luglio, in attesa della prossima fase del ribasso. Che sembra essere arrivata.

Dopo il tonfo dell’11,9% di ieri, ci aspettiamo che questo sia il primo passo di un persistente selloff, quando il prezzo scenderà sotto la DMA su 200 di supporto. La DMA su 50 è già scesa sotto la DMA su 100 per la prima volta in 10 mesi, precedendo un crollo del 50%.

Bitcoin Daily chart

Il pattern di trading da giugno si è sviluppato in un triangolo perlopiù discendente. Le dinamiche di questo mercato sono tali che l’offerta supera una domanda che tenta di rispondere ma fallisce. L’estremo breakout al ribasso dimostra quanto l’offerta abbia nettamente superato la domanda.

La DMA su 100 supporta il prezzo per il secondo giorno di fila ed ha senso aspettarsi che possa essere d’aiuto in una mossa di ritorno per ritestare l’integrità del pattern. Quando il prezzo scenderà sotto la media mobile su 200 - che coincide con la congestione di maggio-giugno, a cui hanno partecipato molti trader che quindi probabilmente si ricorderanno di quei prezzi - il principale supporto successivo sarà la linea di trend in salita dal fondo di febbraio.

Sarebbe la terza linea di trend in salita, dopo che l’offerta ha spinto giù i prezzi sotto le linee di trend più ripide (punteggiate) da marzo e poi da aprile. Se la terza linea di trend in salita non dovesse riuscire a mantenere il prezzo, suggerirebbe un calo più brusco verso la linea di trend in salita dal 2016, sopra il livello di 4.000 dollari.

Per il momento, l’obiettivo implicito del triangolo discendente è 5.000 dollari (linea di trend in salita rossa) ma, come abbiamo detto, la linea di trend rialzista potrebbe portare il prezzo sopra i 6.000 dollari.

Strategie di trading

I trader conservatori dovrebbero aspettare una mossa di ritorno per ritestare l’inversione con un secondo calo ad una chiusura sotto la DMA su 200.

I trader moderati potrebbero accontentarsi di un calo per un’entrata migliore ma non necessariamente per aspettare di vedere se l’offerta supererà la domanda.

I trader aggressivi potrebbero entrare con una posizione contraria adesso, andando long, contando su una mossa di ritorno successiva che sarebbe interpretata come una mossa esagerata.

Esempio di trading - posizione long contraria

Entrata: 8.400 dollari

Stop-Loss: 8.100 dollari, sotto il minimo di ieri

Rischio: 300 dollari

Obiettivo: 9.300 dollari

Ricompensa: 900 dollari

Rapporto di rischio-ricompensa: 1:3

Pinchas Cohen/Investing.com

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+