Obbligazioni in lira turca: un'opportunità

Obbligazioni in lira turca: un'opportunità

Nicola Argeo Mastropietro  | 16.01.2020 09:45

In un periodo di tassi zero o, addirittura, negativi e per ottenere dei rendimenti degni di nota è necessario assumersi qualche rischio. I tassi non aumenteranno certo a breve e la possibilità di ottenere dei rendimenti interessanti dopo i rialzi in conto capitale degli ultimi anni è veramente difficile. Un rapporto rischio/rendimento tra i migliori è rappresentato dalle emissioni obbligazionarie della banca europea e della banca mondiale nelle valute dei paesi emergenti. Rating massimo AAA, tassazione al 12,5% anzichè al 26% e rendimenti tra l'8% e il 10%. Inoltre, le scadenze non sono lunghissime; le possiamo ricomprendere tra 1 e 4 anni.

Rendimento importante dato dalle cedole e dal fatto che si possono acquistare intorno alla pari (100). Nel 2019, grazie alle quotazioni molto basse, hanno offerto rendimenti importanti performando anche del 30%, tra quotazioni e rivalutazione della lira turca.A livello di fondamentali, la Turchia ha superato l'anno peggiore e ci si aspetta una crescita del Pil nei prossimi anni intorno al 3% annuo. Nel 2019, in pochi mesi, i tassi si sono abbassati di 10 punti senza che ne soffrisse la valuta e se il trend dovesse continuare si potrebbero avere dei benefici in termini di quotazione delle obbligazioni.

La Turchia sta attirando molti capitali e investimenti dall'estero e il debito pubblico resta intorno al 35% del Pil. Qualche problema sul deficit commerciale, ma non preoccupante al momento. Oltre a ciò, le ultime vicende (Siria e Libia) hanno dimostrato, con il silenzio-assenso delle grandi potenze (cina, usa e russia) che a livello politico-strategico la Turchia ha assunto un ruolo di rilievo.

Euro/try

Dal punto di visto dell'analisi tecnica la lira turca, dopo un recupero del 33% (con un cambio che da €8 si è portato a €6) circa ha stornato e proprio in questo periodo si è vista la tenuta di € 6,70 che ha respinto il ribasso della moneta turca riportando la valuta nei confronti dell'euro a 6,53.Si trova in un range tra 6,5 e 6,7. Potrebbe anche riprendere la risalita portandosi prima a 6,30 e poi ritornare sui minimi del 2019. Mentre oltre 6,70 si arriverebbe facilmente a 7.

Quindi le prospettive, in assenza di schock particolari, sono positive e tale investimento può rappresentare un'ottima diversificazione finalizzata al rendimento. Con la solita regola: se ti assumi il rischio valuta evita di assumerti il rischio emittente. E viceversa. In questo caso abbiamo l'emittente sicuro e il rischio valutario accettabile se pur speculativo. E si potrebbe anche guadagnare sulla valuta stessa.

Nicola Argeo Mastropietro

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’applicazione

Maggiori approfondimenti sui mercati, più allerte, ulteriori modi per personalizzare gli asset delle watchlist solo nell’applicazione

Scarica l’applicazione

Maggiori approfondimenti sui mercati, più allerte, ulteriori modi per personalizzare gli asset delle watchlist solo nell’applicazione