Panoramica settimanale su Indici di borsa, materie prime e criptovalute 3-2-2019

Panoramica settimanale su Indici di borsa, materie prime e criptovalute 3-2-2019

Giancarlo Anelli  | 03.02.2019 13:19

Vediamo la VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.


L’andamento è prevalentemente positivo ma con qualche distinguo. Il migliore è il FTSE 100 inglese (+3,1%), il peggiore il FTSE MIB (-1,18%). Buona l’intonazione dei mercati americani.

Il nostro indice italiano, come ripreso nel report precedente, è uscito dalla fase acuta di ribasso ed ha avviato un recupero, superando la TRENDLINE discendente (vedi freccia BLU) partita dal massimo del 7 Maggio. In caso di continuazione della tendenza rialzista, il prossimo obiettivo potrebbero trovarsi in area 20300-20500 punti, vale a dire nei pressi dei minimi di Agosto 2018. Non è escluso comunque che il mercato possa tornare (a breve o successivamente) verso i 19000 punti per “ritestare” la TRENDLINE sopra citata.

Il DAX tedesco sta tentando di raggiungere gli 11400 punti; fondamentale però la tenuta dei 10800 punti in caso di ritracciamento.

Decisa la risalita del FTSE 100.

Il NASDAQ americano (7264 punti) si è mosso esattamente come ipotizzato, trovando un supporto attorno ai 7000 punti e rimbalzando da tale soglia.

Ancora incerta la situazione sul NIKKEI giapponese, in attesa di un balzo sopra i 21000 punti per “convalidare” la ripresa dopo il minimo del 26 Dicembre 2018.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 4 Febbraio.

Il TRIGONO tra MARTE in ARIETE e GIOVE in SAGITTARIO della settimana scorsa ha contribuito a sostenere gli indici azionari.

Ora abbiamo aspetti contrastanti: da una parte la continuazione del TRIGONO VENERE-MARTE, il SESTILE SATURNO-NETTUNO e il SESTILE SOLE-GIOVE in formazione (positivi), dall’altra parte la QUADRATURA MARTE-PLUTONE, la QUADRATURA GIOVE-NETTUNO e la SEMIQUADRATURA URANO-NETTUNO (negativi).

Piuttosto interessante la CONGIUNZIONE LUNA-SOLE-MERCURIO in ACQUARIO di Lunedì 4 Febbraio.
VENERE intanto ha fatto il suo ingresso in CAPRICORNO.

Potrebbero verificarsi, in generale, movimenti in entrambe le direzioni.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME.

Sale il PETROLIO e cala nuovamente il NATURAL GAS; discreto l’andamento dei METALLI.

Il NATURAL GAS è sceso nella parte bassa del RANGE degli ultimi due anni, compreso tra 2,60 e 3,90.

L’ORO si avvicina alla prima resistenza veramente importante, posta attorno ai 1350 dollari.

Il PETROLIO intravede un obiettivo di MEDIO PERIODO nei pressi dei 60 dollari.

Infine le CRIPTOVALUTE, tendenzialmente NEUTRO-NEGATIVE (aggiornate a Venerdì 1-2).

Il BITCOIN (BitfinexUSD) non è sceso sotto i 3200 dollari (ultima zona dei minimi), lasciando aperte le possibilità di una ripartenza.

Sempre piuttosto stabile XRP, sugli stessi livelli da alcuni mesi.


Giancarlo Anelli

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’applicazione

Maggiori approfondimenti sui mercati, più allerte, ulteriori modi per personalizzare gli asset delle watchlist solo nell’applicazione

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.