Rame: bagno di sangue in arrivo?

Rame: bagno di sangue in arrivo?

Alessandro Argento  | 20.09.2019 10:28

Dal 3 al 13 settembre del corrente mese sono stati considerati i 10 giorni fuoco del Future Rame CFD.

Quei giorni hanno condizionato gli operatori professionali ad una serie di coperture tecniche. I prezzi hanno segnato un minimo e un massimo relativo, rispettivamente a quota 5.520 e 5.979 dollari, la volatilità sul mercato è stata protagonista, complice una serie di cause come:

1. le continue dichiarazioni di Trump

2. le attese della Fed

3. la forza apperente del dollaro

4. la mancanza dei protagonisti sul mercato come le aziende per l’approvvigionamento

5. l’aumento della produzione di alcuni stati come il Perù

La lista potrebbe ancora continuare. C’è da considerare che i players osservano la possibilità di eventuali M&A (merger and acquisition) come per esempio l’azienda canadese Quantum Minerals Ltd (FM.TO) che sta attirando un interesse sul mercato, la compagnia ha perso 50% del suo valore negli ultimi cinque anni, secondo quanto riferito da Bloomberg.

Le scorte alla London Metal Exchange, sono scese gradualmente con la ripresa delle attività internazionali a settembre, ma ci sono ancora nubi all’orizzonte e non si prospetta nulla di buono.

Il grafico a 3 mesi riporta lo scenario della piccola ripresa, mentre il grafico a 2 anni esprime la totale non ripresa del mercato internazionale, con valori sotto pressione nelle varie negoziazioni sia sul trading fisico che sui Futures.

In rosso i prezzi e in arancione le scorte.

3 mesi

2 anni

Scenario tecnico

Nel breve termine le resistenze dinamiche sono situate nella fascia tra 5.850 e 5.8686 dollari, mentre il supporto è quota 5.742. I prezzi faticano a riprendersi, attualmente il trend di medio termine è ribassista.

Inoltre, se i valori non si riprenderanno entro 10 giorni, superando in modo definitivo i livelli di resistenza sopra indicati, ottobre sarà considerato un prossimo “bagno di sangue”, con le quotazioni in netto ribasso, con direzione a quota 5.520 dollari e successivamente 5.400.

Giornaliero
Settimanale

Alessandro Argento

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+