Rame: mercato compresso e delicato

Rame: mercato compresso e delicato

Alessandro Argento  | 26.07.2019 10:45

La guerra in atto tra i compratori e venditori del prezzo del metallo pone nuove questioni all’orizzonte. Gli approvvigionamenti del rame su scala internazionale sono fermi. Le scorte aumentano e i prezzi restano bassi.

Attualmente nessun driver è così forte in questa fase di mercato da alimentare nuovi acquisti.

Il grafico riporta lo scenario appena scritto.

La linea arancione rappresenta le scorte e la linea rossa rappresenta i prezzi del metallo.

Scorte e prezzi

Dal mondo

Qualche notizia arriva dal Sudamerica, precisamente dal Perù.

Il governo peruviano rivaluterà la sua recente decisione di concedere un permesso di costruzione a Southern Copper Corp.

La miniera Tia Maria è un grande deposito di rame situato nel sud del Perù nella provincia di Islay, nella regione di Arequipa .

Il deposito contiene un totale stimato di 711 milioni di tonnellate di minerale classificato allo 0,36% di rame.

Secondo fonti del governo Tia Maria è stata bloccata per quasi un decennio a causa dell'opposizione dei residenti di Arequipa, da qui il terrore da parte dei contadini che i raccolti potessero essere danneggiati nelle zone, o esaurire le risorse idriche locali.

La licenza di costruzione rilasciata all'inizio di questo mese ha permesso all'autorizzazione ambientale per il progetto di rimanere in vigore prima della scadenza del 1 agosto.

Il progetto in questione è pari a 1,4 miliardi di dollari, 120.000 tonnellate all'anno.

Il quadro grafico

Su scala mensile i valori del Future Rame (CFD) sono condizionati da una candela rossa avvenuta nel mese di maggio del corrente anno pertanto si prospetta poco entusiasmante.

Un sell off imperativo da parte degli operatori.

L’area di supporto è indicata a 5700 dollari. Un livello molto delicato per effettuare acquisti. Occorre molta prudenza. Mentre l’area di resistenza permane a 6450 dollari. I valori sembrano ingabbiati. Solo la trend-line di riferimento di medio termine indica un appoggio per una successiva ripartenza dei prezzi. Ma diffidiamo, non ci sono le condizioni. Il vero sblocco rialzista avverrà solo al superamento dell’area di restistenza a 6450 dollari.

Mensile

Riflessione macro

Lo scenario macroeconomico internazionale rimane incline ad una fase di deterioramento. Prossimi ormai a nuovi tagli dei tassi, i mercati saranno nuovamente inondati da nuovo denaro. Il debito sembra che non sia più un problema, ma non è così. La nuova massa monetaria continuerà ad influire non solo le valute primarie, quali il dollaro e l’euro ma l’influenza arriverà nei vari comparti delle materie prime.

Alessandro Argento

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+