USA in ferie, ma domani volatilità alta con i dati sul mercato del lavoro

USA in ferie, ma domani volatilità alta con i dati sul mercato del lavoro

Ivan Gaddari  | 04.07.2019 12:03

La speranza di una rapida risoluzione della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è in qualche modo sccemata dopo che il Presidente Trump ha dichiarato – ma lo sapevamo già – che l’eventuale accordo sarà sbilanciato a favore degli Stati Uniti. Gli operatori, non potrebbe essere altrimenti, sono ovviamente scettici sul fatto che la Cina acconsentirà a un accord di questo tipo e quindi probabilmente si tornerà nuovamente allo scontro nelle prossime settimane e mesi.

Aggiungiamo l'indebolimento delle principali economie mondiali e si capisce come sia difficile sbilanciarsi eccessivamente a favore del rischio. I dati degli Stati Uniti di ieri riflettono i timori del mercato, difatti la crescita dei posti di lavoro privati è stata deludente così come sono stati deludenti gli ordini di fabbrica e l’ISM non manifatturiero.

La pressione sulla FED sta chiaramente aumentando e la mossa di Trump di inserire un proprio consigliere economico all’interno del board non è passata certo inosservata. In riferimento ai mercati obbligazionari non possiamo assolutamente trascurare il rendimento del decennale USA, sceso decisamente al di sotto del 2% ovvero al livello più basso da settembre 2016. Ovviamente non solo i Tresury perdono quota, anche gli altri decennali a livello globale.

Oggi negli USA si festeggia il giorno dell’Indipendenza, quindi Wall Street resterà chiusa e molti traders approfitteranno per un lungo ponte festive. Tuttavia quella di domani sarà una giornata cruciale perché verranno rilasciati i dati sul mercato del lavoro USA. Qualora dovessero emergere dati deboli è evidente che il Dollaro potrebbe deprezzarsi con forza, magari a partire dall’inizio della prossima settimana, mentre l’azionario potrebbe salire verso nuovi massimi assoluti. Quindi attenzione ugualmente, perché domani potrebbe esserci tanta volatilità.

Wall Street ha chiuso la sessione di ieri con i massimi storici per il Dow e l'S&P 500 (+ 0,8% a 2995 punti). I futures USA sono risultati tutt’altro che piatti, ma oggi non saranno di grande aiuto. Lato forex non aspettiamoci grande direzionalità, anzi, probabilmente sarà una giornata laterale di consolidamento. Nelle materie prime il forte rimbalzo dell'oro è nuovamente svanito, in calo di oltre 5 dollari, mentre è interessante registrare ulteriori vendite sul petrolio greggio.

Ivan Gaddari

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Paolo de falco
Paolo de falco

arriverà il bel giorno in cui le cattive notizie sonocattive notizie e basta. sta diventando un gioco troppo scontato e facile per i trend followers alimentare questa ascesa senza fine e completamente scollegata dalla realtà sulla speranza di altro denaro facile da parte delle banche centrali  ... (Leggi altro)

04.07.2019 10:42 GMT· 2 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Polski Português (Portugal) Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.