Avvio del meeting Opec+ tra le divisioni sul taglio alla produzione

Avvio del meeting Opec+ tra le divisioni sul taglio alla produzione

Investing.com  | 30.11.2020 11:04

Avvio del meeting Opec+ tra le divisioni sul taglio alla produzione

Di Mauro Speranza

Investing.com – Inizia oggi il meeting dell’Opec e dei suoi alleati che dovrà dare una risposta reale alla domanda di estensione dei tagli alla produzione visto il perdurare della crisi della domanda di petrolio a causa della seconda ondata di Covid 19 in tutto il mondo.

Le divisioni tra i paesi produttori alla vigilia della riunione Opec+ spinge in basso i prezzi del petrolio. Il greggio scende a 44,70 dollari, mentre il Brent viene scambiato a 47,30 dollari al barile.

In difficoltà anche i titoli petroliferi non solo italiani. Saras (MI:SRS) cede oltre il 3%, seguita da Galp, Bp (LON:BP), TEchnip, Saipem (MI:SPMI), Equinor, Repsol (MC:REP), Royal Dutch Shell (LON:RDSa), Total SA (PA:TOTF), Tenaris (MI:TENR) e Eni (MI:ENI), tutte in flessione del 2%.

Il mancato accordo tra i paesi dell’Opec+ potrebbe portare ad un aumento dell’output di circa 1,9 milioni di barili al giorno a partire da gennaio, rischio aumentato dopo le riunioni informali dei ministri dei paesi produttori tenutosi nel corso del weekend che secondo indiscrezioni avrebbero evidenziato nuove spaccature.

In particolare, “alcuni membri dell'OPEC, come gli Emirati Arabi Uniti e l'Iraq, hanno espresso dubbi sul corso della politica di approvvigionamento”, spiega detto Harry Tchilinguirian, responsabile della strategia dei mercati delle materie prime di BNP Paribas SA.

Secondo questo esperto, “questo primo incontro può essere considerato come un mezzo per mantenerli nel gruppo dell'OPEC+ e per mantenere la coesione del gruppo”.

“Se le notizie che filtrano nel corso del fine settimana si orientano verso l'OPEC+ considerando un ritardo nella riduzione dei tagli, allora è probabile che il mercato petrolifero continui a progredire”, aggiunge.

“Sebbene noi prevediamo un'estensione di tre mesi per evitare che si abbia nuovamente un eccesso di offerta di greggio all'inizio del 2021, non tutti i Paesi produttori sembrano allineati", affermano da Goldman Sachs (NYSE:GS), sottolineando che se la riduzione della produzione non sarà confermata l'impatto negativo sui prezzi del greggio potrebbe essere di circa 5 dollari al barile rispetto agli attuali livelli spot.

Anche secondo gli esperti di Anz il surplus del mercato petrolifero potrebbe aggirarsi tra 1,5 e 3 milioni di barili al giorno nella prima metà dell'anno prossimo se l'Opec+ non estenderà i tagli, con ricadute sui prezzi, che sono stabilmente sopra i 40 dollari da giugno scorso.

Previsioni sui prezzi del petrolio

Caroline Bain, capo economista delle materie prime di Capital Economics, ritiene che gli incontri di lunedì e martedì non dovrebbero riservare sorprese, affermando che un'estensione del taglio della produzione è in gran parte prezzata.

“Ora pensiamo che il prezzo del petrolio (Brent) si attesterà a 60 dollari al barile entro la fine del 2021”, ha detto in una nota di ricerca di venerdì, rivedendo le previsioni a causa dei dati incoraggianti della sperimentazione di vaccini da parte dei giganti farmaceutici che potrebbero aiutare a riaprire le economie dopo la crisi del coronavirus.

Molti osservatori vedono entrambi i benchmark del petrolio a circa 50 dollari al barile nel corso del prossimo anno, mentre la domanda cresce lentamente dopo lo shock di marzo e aprile.

Ron Smith, analista del petrolio e del gas per BCS Global Markets, ritiene che ci siano ragioni per essere rialzista sui prezzi, soprattutto in una visione semestrale. In una nota di ricerca inviata la settimana scorsa alla CNBC, ha previsto un petrolio a metà dei 50 dollari entro la fine del 2021.

Ritorno dello scisto

Ma sia Smith che Bain sottolineano che l'OPEC+ terrà d'occhio i produttori americani di scisto, e sarebbe riluttante a permettere loro di riprendere in modo significativo la produzione senza aumenti propri.

L'industria statunitense è ora un fornitore chiave nei mercati globali ed è stata una spina nel fianco dell'OPEC nell'ultimo decennio, assumendo gradualmente una quota di mercato maggiore a spese dell'OPEC.

Il recente rialzo dei prezzi del petrolio potrebbe far lievitare i prezzi delle piattaforme petrolifere americane - che hanno appena visto il loro decimo aumento settimanale in 11 settimane.

Da BCS Global Markets restano cauti sul recente rally dei prezzi, nonostante le loro prospettive rialziste. La banca d'investimento spiega che c'è un'offerta sostanziale in attesa dietro le quinte da parte dell'OPEC+ e "i produttori americani di scisto iper-dinamici che non vedono l'ora di trivellare di nuovo".

"L'attività del Rig era in costante aumento in questo autunno, anche prima che il petrolio iniziasse il suo più recente rally. Pensiamo che mentre i prezzi del petrolio si dirigono verso i 50 dollari al barile, un punto di inflessione chiave può essere attraversato, accelerando l'attività di trivellazione petrolifera degli Stati Uniti e, con un piccolo ritardo, la produzione di petrolio", ha detto Smith.

"Stiamo osservando quanto accade nell'OPEC+ e le reazioni dei produttori americani di scisto", ha aggiunto.

Bain ha anche concluso che una graduale ripresa della produzione statunitense, insieme al ritorno di qualche decisione OPEC+, fungerà da tetto ai prezzi del petrolio in un futuro non troppo lontano.

 

Notizie Correlate

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
michele mercedi
michele mercedi

io o il cl.in vendere da quando era 41,70.e adesso non saprei cosa aspettarmi..con una perdita,di2190..che cosa mi converrebbe fare!!?  ... (Leggi altro)

30.11.2020 11:01 GMT· 2 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.