Banca d’Ungheria chiede sistema di uscita dall’euro: “trappola francese”

Banca d’Ungheria chiede sistema di uscita dall’euro: “trappola francese”

Investing.com  | 04.11.2019 14:30

Banca d’Ungheria chiede sistema di uscita dall’euro: “trappola francese”

Di Mauro Speranza

Investing.com – Attacco pesante all’euro da parte del Governatore della Banca d’Ungheria, Gyorgy Matolcsy. “Dobbiamo ammettere che l’euro è stato un errore”, spiegava Matolcsy in un articolo pubblicato sul Financial Times. “E’ giunto il momento di cercare una vita d’uscita”, aggiungeva, per poi chiedere l’introduzione di un meccanismo di uscita da quella che definisce “una trappola francese”.

In Ungheria, il percorso per l'adozione della valuta unica non è ancora completato, nonostante sia iniziato nel maggio del 2004, pertanto mantiene il fiorino ungherese.

“La valuta comune europea non era affatto normale, perché quasi nessuna delle condizioni preliminari era stata soddisfatta”, continua il governatore ungherese, in quanto “due decenni dopo il lancio dell’euro, la maggior parte dei pilastri necessari per una moneta globale di successo - uno Stato comune, un budget che copra almeno il 15-20% del Prodotto interno lordo totale della zona euro, un ministro delle Finanze della zona euro - mancano ancora”.

Poi arriva l’affondo ai paesi che l’anno promossa, tra cui la Francia e la Germania, con obiettivi principali gli ex presidenti Mitterand e Kohl.

“Raramente ammettiamo le vere radici della decisione sconsiderata di creare la valuta comune: è stata una trappola francese. Mentre la Germania si unificava, François Mitterrand, l’allora presidente francese, temeva un crescente potere tedesco e pensava che convincere il Paese a rinunciare al marco tedesco fosse sufficiente per evitare un’Europa tedesca. Il cancelliere dell’epoca, Helmut Kohl, cedette e considerò l’euro il prezzo finale per una Germania unificata.Si sbagliavano entrambi. Ora abbiamo una Germania europea, non un’Europa tedesca, e l’euro non è stato in grado di impedire l’emergere di una forte potenza tedesca”.

Pertanto, prosegue Matolcsy, è necessario tornare indietro sul progetto.

“È giunto il momento di svegliarsi da questo sogno dannoso e infruttuoso. Un buon punto di partenza sarebbe riconoscere che la moneta unica è una trappola praticamente per tutti i suoi membri - per ragioni diverse - non una miniera d’oro. Gli stati dell’Ue, sia all’interno che all’esterno della zona euro, dovrebbero ammettere che l’euro è stato un errore strategico. L’obiettivo di costruire una valuta occidentale globale che competa con il dollaro era una sfida per gli Stati Uniti. La visione europea degli Stati Uniti d’Europa ha portato a una guerra americana aperta e nascosta contro l’Ue e la zona euro negli ultimi due decenni.

Dobbiamo capire come liberarci da questa trappola. Gli europei devono rinunciare alle loro rischiose fantasie di creare un potere in grado di competere con gli Stati Uniti. I membri della zona euro dovrebbero essere autorizzati a lasciare la zona di valuta nei prossimi decenni e quelli rimanenti dovrebbero costruire una valuta globale più sostenibile. Celebriamo il trentesimo anniversario nel 2022 del trattato di Maastricht che ha generato l’euro riscrivendo il patto”.

Notizie Correlate

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Kiril Stoimenov
Kiril Stoimenov

Nah, piangeranno ancora di più che l'UE cattiva li affama. Questi tizi sputano nel piatto dove mangiano, e se gli togli il piatto piangono perché hanno fame... Sono entrati nell'UE per moda o perché faceva figo?  ... (Leggi altro)

27.11.2019 12:45 GMT· Rispondi
giulio anzuinelli
giulio anzuinelli

In realta l’UE e l’euro hanno permesso ai paesi ex comunisti di fare passi avanti inimmaginabili 30 anni fa, L’Ungheria tornasse nel Comecon   ... (Leggi altro)

05.11.2019 10:37 GMT· Rispondi
CORRADO IZZO
CORRADO IZZO

faccio sommessamente notare che l Ungheria ha ancora il fiorino, quindi di che cosa sta parlando l'esimio governatore?Infine so che molti non vedono l'ora che sia l'Italia ad uscire dall'euro...se e quando verrà quel giorno, è la mia opinione, saremo in un liquame poco odoroso...  ... (Leggi altro)

05.11.2019 08:57 GMT· Rispondi
Aldino Pizzi
Aldino Pizzi

I risultati dell'euro che ha impoverito in maniera assurda molti Stati dell'Unione, e l'Italia in particolare, dimostrano in maniera lampante a tutti coloro che non vogliano continuare a coprirsi occhi ed orecchie che il governatore della banca Ungherese ha perfettamente ragione.  ... (Leggi altro)

05.11.2019 05:48 GMT· Rispondi
Do Ver
Do Ver

Purtroppo, il Governatore della Banca d’Ungheria bon ha tutti i torti...  ... (Leggi altro)

04.11.2019 23:38 GMT· Rispondi
CORRADO IZZO
CORRADO IZZO

ciao ciao Ungheria...è il momento che chi non vuole stare insieme in Europa se ne vada fuori dalle b...e...  ... (Leggi altro)

04.11.2019 22:12 GMT· 1 · Rispondi
Riccardo Andreozzi
Riccardo Andreozzi

e mi che la seconda sia sicuramente più appetibile  ... (Leggi altro)

04.11.2019 20:37 GMT· Rispondi
Riccardo Andreozzi
Riccardo Andreozzi

ma come ultimamente il dubbio assale i paesi dell'est....restare con l'europa o spostarsi più a est? Urss   ... (Leggi altro)

04.11.2019 20:36 GMT· Rispondi
antonio bagaglia
antonio bagaglia

L'Ungheria che ovviamente non ha l'euro chiede un modo per uscire dall'euro?  ... (Leggi altro)

04.11.2019 17:06 GMT· Rispondi
Roberto Altieri
Roberto Altieri

È purtroppo certo che l'euro era un'ottima idea però è altrettanto certo che si è sviluppata un'area politicamente inesistente con chi comanda, Germania e Francia in accordo, gli altri paesi poco contano se poi fra questi qualcuno va in crisi vedasi Grecia l'area euro è stata più controproducente che utile. Gli enormi svantaggi seguiti a un'area euro tutt'altro che collaborativa si stanno scaricando anche sulla stessa Germania. Come uscirne, non dall'euro, ma da una situazione pesante Draghi ci ha provato ma non ha ottenuto granché anzi, anche se viene considerato un grande gestore della Bce. Tutte formalità normali quando ci si passa la poltrona  ... (Leggi altro)

04.11.2019 16:42 GMT· Rispondi
Procopio Messina
Procopio Messina

Non sarebbe più semplice che l'Ungheria uscisse dall'Unione Europea piuttosto che continuare a sputare nel piatto dove mangia.  ... (Leggi altro)

04.11.2019 15:38 GMT· 1 · Rispondi
Toro Seduto
Toro Seduto

"ai paesi che l’anno promossa"... aggiungere una "H" non sarebbe male... :)  ... (Leggi altro)

04.11.2019 15:21 GMT· 3 · Rispondi
Stella Dubois
Stella Dubois

Che analisi scellerata... soprattutto quando nel mondo imperversa una guerra commerciale tra le valute piu forti ... l Ungheria cosa ha mai fatto di così importante a livello economico prima di entrare in zona euro? Facile criticare uando si è dentro.... guardassero i vicini ucraini piuttosto e tutti i supporti all agricoltura ricevuti... populisti... che brutta razza  ... (Leggi altro)

04.11.2019 15:02 GMT· Rispondi
TradeCadet
TradeCadet

La Volpe e l’Uva. Quando la UE taglierà i fondi con cui Ungherie e Polonie varie drogano le loro economie insussistenti, mettendole di fronte al vero mercato, smetterano di blaterare. Comodo spararle campando con gli euro degli altri!  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:58 GMT· 1 · Rispondi
beniamino zanella
beniamino zanella

E quando mai i tedeschi vorrebbero mettere le finanze in comune. l'euro è servito a loro per la riunificazione e per ****la concorrenza italiana  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:29 GMT· Rispondi
ivan ag
ivan ag

parla il 2 di picche...  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:29 GMT· Rispondi
beniamino zanella
beniamino zanella

ha perfettamente ragione  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:27 GMT· Rispondi
Antonio Rubino
Antonio Rubino

dopo che hanno munto a più non posso la UE, ora vogliono uscire dall'euro.  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:20 GMT· Rispondi
Riccardo Andreozzi
Riccardo Andreozzi

come dargli torto? dall'entrata dell'Italia nell'Eurozona il debito pubblico ha avuto un aumento medio annuo di 85 miliardi...  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:14 GMT· 2 · Rispondi
Eugenio Minio
Eugenio Minio

Un paese che chiude i confini, non rispettando MaastrichtUn paese che nemmeno adotta l'euro come valuta nazionaleUn paese che fa parte della UE solo per una sua personale convenienza e che rappresenta solo un peso Uscisse dalla UE farebbe solo un favore  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:12 GMT· Rispondi
Gennaro Pinto
Gennaro Pinto

e da quando l'Ungheria ha l euro??   ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:10 GMT· Rispondi
Puppo Rosso
Puppo Rosso

Banca senza una storia,prima comandata dai russi, aiutata dalla U.E, grazie all’euro salvata dalla tempesta del 2009, ora assogettata al governo , buttiamoli fuori dai *******  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:10 GMT· Rispondi
Roberto Capaccioli
Roberto Capaccioli

E ' l'Ungheria di Orban che dovrebbe uscire dalla EU, a calci nel sedere. Scroccano i nostri soldi e remano contro. La vera cosa da correggere è il voto all'unanimità che permette ai Paesi pidocchio , come Ungheria, Celia e Slovacchia, di bloccare qualsiasi iniziativa .   ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:08 GMT· Rispondi
Ale Barba
Ale Barba

Ma l ungheria che ci azzecca?  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:07 GMT· Rispondi
Fabio Martins
Fabio Martins

Ma cosa potranno mai contare le parole del governatore della banca dell’ungheria? Un fico secco. Un paese che non rappresentaManco il 10% del pil della UE. Aria fritta  ... (Leggi altro)

04.11.2019 14:06 GMT· Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+