Borsa Milano in deciso calo su timori virus, giù banche con Bper, strappa Ferragamo

Borsa Milano in deciso calo su timori virus, giù banche con Bper, strappa Ferragamo

Reuters  | 21.10.2020 16:54

Borsa Milano in deciso calo su timori virus, giù banche con Bper, strappa Ferragamo

MILANO, 21 ottobre (Reuters) -

Gli indici accelerano al ribasso a Piazza Affari. Pesanti anche gli altri mercati europei, mentre aumenta il numero dei contagi e in Italia si va verso nuovi record. Timori ci sono anche per le conseguenze economiche che ci saranno a seguito delle nuove restrizioni ai movimenti delle persone per contenere la pandemia.

A Wall Street indici positivi in avvio si seduta, con il mercato che attende il via libera al piano di stimolo negli Usa che porebbe arrivare prima delle elezioni presidenziali di inizio novembre.

Sul fronte delle materie prime il greggio sempre sotto pressione a causa dell'incremento delle scorte Usa.

In evidenza Unipol (MI:UNPI) e Unipolsai (MI:US), con guadagni rispettivamente del 2,1% e del 2%, dopo che ieri Unipolsai ha collocato un bond 'Restricted Tier 1', perpetual e non convertibile a tasso fisso, da 500 milioni di euro ricevendo ordini superiori a 1,5 miliardi di euro. Un primario broker italiano sottolinea che la situazione di solvibilità della cmpagnia rimane interessante "e a questi livelli di prezzo del titolo consideriamo la società sottovalutata, confermiamo la view positiva".

Ripiegano i bancari con le big Intesa (MI:ISP) Sp e Unicredit (MI:CRDI) in flessione rispettivamente dell'1,7% e del 2,5%. Su Intesa Jp Morgan (NYSE:JPM) ha tagliato il prezzo obiettivo a 2,20 euro da 2,30 euro precedente, mentre su Unicredit l'ha portato a 8 euro da 9 euro.

Particolarmente colpita dalla lettera oggi Bper, che cede il 5,42% dopo il balzo messo a segno ieri (+9,7%) una volta terminata la possibilità di negoziare i diritti relativi all'aumento di capitale. Poco mossa Banco Bpm (MI:BAMI). Oggi un quotidiano torna sulla possibilità che il Banco tenga aperte altre due opzioni per una possibile operazione di fusione, ovvero Unicredit e Bper Banca (MI:EMII), oltre a quella con Credit Agricole (PA:CAGR). Banca Imi sottolinea che "Banco Bpm (MI:PMII) si trova al centro del processo di consolidamento in Italia e riteniamo che gli attuali prezzi di mercato non incorporino alcun premium legato ad operazioni di M&A".

Atlantia (MI:ATL) perde più dell'indice con un calo del 2,5% dopo che ieri il cda ha ritenuto i termini economici e le condizioni dell'offerta, presentata dal consorzio guidato da Cdp e partecipato da Macquarie e Blackstone, non conformi ad assicurare l'adeguata valorizzazione di mercato dell'88% di Autostrade per l'Italia. Il cda ha inoltre deliberato di proseguire le discussioni con Cdp e i co-investitori sino al 27 ottobre.

Invertono la rotta i titoli del lusso sulla notizia riportata da Reuters che la famiglia Ferragamo (MI:SFER) ha avuto contatti informali con investitori finanziari per vendere una quota di minoranza della società, secondo cinque fonti vicine alla vicenda. Una portavoce del gruppo dice che la famiglia "smentisce categoricamente di aver sondato investitori e non ha nessuna intenzione di vendere". Il titolo Ferragamo, negativo per gran parte della seduta, ha poi invertito la rotta sulla notizia e balza del 5,6% dopo una sospensione al rialzo con una crescita superiore all'11%. Al traino Tod's (MI:TOD) che cresce dello 0,8%.

In deciso rialzo Juventus (MI:JUVE) (+5,7%) e Lazio (MI:LAZI) (+62,9) dopo le vittorie in Champions League.

Infine giù il settore oil a causa dell'andamento depresso del prezzo del petrolio con Eni (MI:ENI) in flessione del 2,2%, Saipem (MI:SPMI) in calo del 4,2%.

© Reuters. Una donna cammina davanti all'ingresso della Borsa di Milano

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Jover Serafino
Jover Serafino

Pura follia delle follie malati di un sistema schizofrenico inaudito da poche persone che hanno il cervello in giostra, dittatura cronica peggio dei nazisti, sistema malato di un sistema del dio denaro, sciacalli incalliti senza scrupoli al cospetto del popolo mondiale, una vera setta demoniaca questa oscena visione da pura schizofrenia maniacale un virus fatto passare per il peggior virus mortale, per truffare il popolo mondiale dei loro risparmi investiti nel mondo bancario mondiale la mega truffa mai fatta nei confronti dei grandi risparmi del popolo mondiale, una vera mistificazione scellerata da questi poteri forti, sono indignato per questo sistema deplorevole e cronico fatto al sistema umano, neanche madre natura ha potuto arrivare a questa conclusione di fantascienza cronica, veri fautori di grande gravità a danni del popolo mondiale,  ... (Leggi altro)

21.10.2020 18:39 GMT· Rispondi
Urio Inzolia
Urio Inzolia

Sono troppo bravi gli operatori a P.zza Affari...si a speculare al ribasso...  ... (Leggi altro)

21.10.2020 15:53 GMT· Rispondi
insider trading
insider trading

in AMERICA non ce la pandemia???  ... (Leggi altro)

21.10.2020 15:35 GMT· Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.

';