Sulle compagnie di servizi G.B. pesano i piani di nazionalizzazione laburisti

Sulle compagnie di servizi G.B. pesano i piani di nazionalizzazione laburisti

Investing.com  | 07.05.2019 10:34

Sulle compagnie di servizi G.B. pesano i piani di nazionalizzazione laburisti

Di Geoffrey Smith

Investing.com - Lo spettro del socialismo incombe ancora una volta sui titoli britannici.

I fornitori di servizi idrici Severn Trent (LON:SVT) e United Utilities (LON:UU) segnano due delle performance peggiori sull’indice FTSE 100 alla riapertura dei mercati a Londra dopo la festa di ieri, grazie alla notizia di domenica che ha riportato i dettagli del Partito Laburista per riportarli sotto il controllo dello stato in caso di vittoria alle prossime elezioni.

Il Sunday Times riporta una bozza compilata da funzionari senior del partito secondo cui l’intero settore idrico britannico dovrebbe essere nazionalizzato. Sebbene si tratti della politica ufficiale dei Laburisti dal 2015, quando Jeremy Corbyn ha preso il timone, la notizia indica l’intenzione di essere aggressivi nell’espropriare agli attuali possessori: secondo l’articolo, il compenso dovrebbe essere limitato a 20 miliardi di sterline. L’ente regolatore per i servizi idrici del paese Ofwat nell’ultimo esame ha valutato gli asset del settore a 73 miliardi di sterline.

Le compagnie idriche, come quelle energetiche del paese, erano state perlopiù privatizzate negli anni Novanta da un governo Conservatore che aveva promesso di farle funzionare in modo più efficiente. In base ad uno studio condotto da Friederike Lauruschkus di Civity, i britannici in effetti pagano il 30% rispetto ai consumatori francesi e tedeschi per l’acqua, anche se sottolinea come i dati britannici siano ammorbiditi da sovvenzioni nascoste.

Inoltre, il Regno Unito perde quasi un quinto della fornitura totale per via di perdite, un qualcosa che mal si concilia con il fatto che le compagnie idriche paghino generosi dividendi.

Ma gli azionisti nervosi possono consolarsi col fatto che un futuro governo Laburista si troverebbe ad affrontare seri costi finanziari e di reputazione per l’approccio indicato nell’articolo. Oltre ai costi, dovrebbe affrontare infatti delle azioni legali da parte di Macquarie (AX:MQG), che possiede la compagnia che rifornisce Londra (Thames Water) e di Cheung Kong, proprietaria di Northumbrian Water. Entrambe possiedono gli asset tramite enti con sede ad Hong Kong, i cui diritti di possesso sono garantiti da un trattato di investimento.

Severn Trent e Pennon Group (LON:PNN) crollano del 2% nei primi scambi, mentre United Utilities segna un crollo dell’1,7%. Hanno poi ridotto le perdite, facendosi trainare dal mercato generale. Alle 4:30 ET (08:30 GMT), il britannico FTSE 100 scende dello 0,3%, mentre l’indice di riferimento Euro Stoxx 600 sale dello 0,1% a 387,14. Il tedesco Dax va giù dello 0,1%, trascinato dai risultati deludenti di BMW (DE:BMWG) e del gruppo di prodotti di consumo Henkel (DE:HNKG_p).

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.

';