Cina-USA, Brexit e fiducia dei consumatori USA: oggi potrebbe accadere di tutto

Cina-USA, Brexit e fiducia dei consumatori USA: oggi potrebbe accadere di tutto

Ivan Gaddari  | 11.10.2019 12:44

I mercati negli ultimi giorni hanno vissuto oscillazioni pazzesche. Il Presidente Trump da qualche giorno sta parlando delle prospettive di un accordo commerciale con la Cina, tant’è che oggi è previsto un incontro alla Casa Bianca con il vicepremier cinese. I capi saldi dell’accordo devono essere ancora rivelati (dati i precedenti non ci sarebbe nulla di strano se tutto venisse cancellato prima che la delegazione cinese lasci Washington). Ciononostante gli operatori sperano che si arrivi a un accordo che annulli gli aumenti tariffari previsti per la prossima settimana, gettando in tal modo le basi per un ulteriore accordo. Mercati che stanno scommettendo, come spesso capita, difatti nelle ultime ore abbiamo assistito alla vendita di asset rifugio.

I rendimenti dei titoli di Stato hanno registrato un picco di periodo, lo yen è uno dei meno performanti nelle principali valute forex (insieme alla debolezza del dollaro) e anche l'oro è sceso. L'euro e le major delle materie prime hanno guadagnato, con azioni e petrolio a seguire. Poi c’è il capitol Brexit. I colloqui tra il primo ministro irlandese e il corrispettivo UK hanno portato entrambe le parti a parlare di prospettive di un accordo prima della scadenza del 31 ottobre. La sterlina ha reagito mettendo a segno i puù important guadagni da marzo. Insomma, ora viene da chiedersi se effettivamente si arriverà all’accordo sia per quanto riguarda Cina-USA sia per quanto riguarda EU-UK.

Per quanto riguarda il calendario economico il dato più importante di oggi è quello relative al sentiment dei consumatori USA. Ricordiamoci che la spesa delle famiglie rappresenta il 70% dell'economia americana. La lettura preliminare delle ore 16 potrebbe portare un calo ulteriore a 92,0 (da 93,2 della lettura finale di settembre). La componente delle condizioni attuali potrebbe diminuire leggermente a 107,5 (da 108,5 a settembre) e la componente relativa alle aspettative dovrebbe scendere a 81,7 (da 83,4).

Ivan Gaddari

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 中文 香港 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+