I tassi negativi riducono la montagna del debito pubblico

I tassi negativi riducono la montagna del debito pubblico

FinanciaLounge  | 06.09.2020 09:40

I tassi negativi riducono la montagna del debito pubblico

Nell’outlook mensile di Hans-Jörg Naumer, AllianzGI prevede che i Paesi dell’Eurozona e Regno Unito beneficeranno della nuova fase della ‘Financial Repression’

In numerosi Stati dell’Eurozona e nel Regno Unito, per effetto dei tassi negativi, una parte dei vecchi debiti accumulati dai governi potrà essere annullata assumendone di nuovi. Lo scrive nel suo outlook mensile Hans-Jörg Naumer Director, Global Capital Markets & Thematic Research, di Allianz (DE:ALVG) Global Investors, secondo cui la “Financial Repression” entra in una nuova fase. L’espressione Financial Repression è stata adottata nella terminologia finanziaria da diversi anni per indicare la fase in cui i creditori sono disposti ad investire in titoli governativi con rendimenti bassi o negativi, contribuendo in misura consistente a ridurre la montagna di debiti dello Stato.

SCESI I COSTI DI RIFINANZIAMENTO DEL DEBITO

Secondo l’esperto di AllianzGI, la pandemia di coronavirus ha dato il via ad una nuova fase di Financial Repression, determinata dall’attuale politica fiscale e monetaria di governi e banche centrali, con oltre il 70% dei titoli governativi a livello globale che ormai ha un rendimento pari o inferiore all’1% e quasi il 30% presenta rendimenti negativi. Dopo la crisi finanziaria del 2008 e quella successiva del debito dell’Eurozona, i costi di rifinanziamento medi del debito sovrano sono scesi ulteriormente, e difficilmente potrebbero essere più vantaggiosi sotto il profilo fiscale...

Continua la lettura


** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge


Notizie Correlate

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Luca Joly
Luca Joly

Il debito già preso non diminuisce per niente. Al massimo possono calare gli interessi futuri sullo stock quando i titoli vengono cambiati...   ... (Leggi altro)

07.09.2020 05:48 GMT· 1 · Rispondi
Marco Mantovani
Marco Mantovani

D'accordo con quanto scritto, ma è indispensabile una seria politica fiscale... che purtroppo manca in Italia, necessaria per far ripartire i consumi interni. Un po' come ha fatto la Cina negli ultimi anni   ... (Leggi altro)

06.09.2020 18:11 GMT· 1 · Rispondi
Alessandro Verdi
Alessandro Verdi

Non è vero  ... (Leggi altro)

06.09.2020 17:21 GMT· Rispondi
Gioacchino Dippolito
Gioacchino Dippolito

in teoria si, in pratica no  ... (Leggi altro)

06.09.2020 17:06 GMT· Rispondi
isacco fantini
isacco fantini

beh.. allora presto potremo andare dalla nostra banca a farci prestare i soldi e pretendere pure che ci paghino per questo.. giusto!?  ... (Leggi altro)

06.09.2020 14:04 GMT· 2 · Rispondi
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.

';