Mediobanca, utile giù 27% per impatto Covid, conferma target piano

Mediobanca, utile giù 27% per impatto Covid, conferma target piano

Reuters  | 30.07.2020 16:37

Mediobanca, utile giù 27% per impatto Covid, conferma target piano

MILANO (Reuters) - Mediobanca (MI:MDBI) conferma tutti i target del piano al 2023 nonostante il calo del 27% degli utili dell'esercizio 2019-20, soprattutto a causa dell'impatto dell'emergenza COVID-19.

La banca ha deciso di non distribuire un dividendo per l'esercizio concluso a giugno per venire incontro alla richiesta della Bce di conservare capitale per meglio contrastare gli effetti della crisi.

Per effetto di questa decisione il CET1 a fine giugno è al 16,1%, tra i più alti in Europa.

Tuttavia Mediobanca vuole riprendere già nell'esercizio corrente la sua politica di remunerazione con un mix di dividendi cash e buyback "fissati anno per anno sulla base della ripresa e dell'andamento del titolo", ha detto il Ceo Alberto Nagel in un briefing.

L'obiettivo per giugno 2023 del piano è di un Cet1 del 13,5% e questo lascia spazio anche a possibili acquisizioni.

"Restiamo sul nostro piano. Siamo convinti che da qui al 2023, seppur con una traiettoria diversa, arriveremo agli stessi risultati", ha detto Nagel.

L'utile netto 2019-20 si è attestato a 600 milioni, contro attese degli analisti di 587 milioni, secondo un consensus compilato dalla banca.

I ricavi sono stabili a 2,5 miliardi grazie al trend positivo di margine di interesse e commissioni, entrambi in crescita del 3%, che ha controbilanciato il calo degli utili da tesoreria causato dalla volatilità dei mercati per il Covid.

Secondo Nagel la crisi attuale creerà opportunità interessanti di business per Mediobanca e a questo proposito la banca vuole giocare un ruolo di primo piano nell'advising e nell'attività di capital market in vista del probabile futuro consolidamento bancario italiano.

© Reuters. Logo Mediobanca davanti alla sede di Milano

Mediobanca è stato 'sole adviser' di Intesa Sanpaolo (MI:ISP) nell'Opas conclusa con successo su Ubi Banca (MI:UBI).

A proposito della possibile salita di Leonardo Del Vecchio al 20% e della nomina del nuovo board, Nagel si è limitato a dire che è "fiducioso" che il nuovo consiglio metta in atto la strategia annunciata a novembre con il piano al 2023 e confermata oggi.

Prima dell'assemblea di ottobre il board dovrebbe mettere a punto una proposta per adeguare lo statuto alle aspettative di mercato, ha poi aggiunto, riferendosi alla possibile introduzione della facoltà di nominare un Ceo che sia esterno alla banca.

Notizie Correlate

Ultimi commenti

Aggiungi un commento
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Discussione
Scrivi una risposta...
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.

Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.

English (USA) English (UK) English (India) English (Canada) English (Australia) English (South Africa) English (Philippines) English (Nigeria) Deutsch Español (España) Español (México) Français Nederlands Português (Portugal) Polski Português (Brasil) Русский Türkçe ‏العربية‏ Ελληνικά Svenska Suomi עברית 日本語 한국어 简体中文 繁體中文 Bahasa Indonesia Bahasa Melayu ไทย Tiếng Việt हिंदी
Esci
Sei sicuro di voler uscire?
No
Annulla
Salvare le modifiche

+

Scarica l’App di Investing.com

Ottieni gratuitamente quotazioni in tempo reale, grafici e allerte su azioni, indici, valute, materie prime e bond. Ottieni gratuitamente le migliori analisi/previsioni tecniche.

Investing.com è meglio sull’App!

Più contenuti, maggiore velocità per quotazioni e grafici, e maggiore fluidità dell’esperienza solo sull’App.

';